7

Zokola, katso e altri 25 (falsi) amici

Katso

“Katso!” (Guarda!): settimanale finlandese sulla tv fondato nel 1960.

Se in Norvegia una commessa vi dicesse “skopare“, non illudetevi: vi sta proponendo un paio di scarpe. Se un giapponese pronunciasse la parola “kago“, non vi sta segnalando i propri bisogni fisiologici: sta parlando di auto. E, restando in tema, uno svedese che dice “merda” sta parlando di merenda
Benvenuti nei “falsi amicivolgari: ovvero, le parole straniere che hanno il medesimo suono (“omofone”) o una grafia simile a parolacce italiane.
Ne parlo oggi, ispirato da un post di Oxford Dictionaries, segnalato dalla collega blogger Licia Corbolante: l’articolo elencava 13 parole straniere che in inglese hanno un suono offensivo. Da dick (in inglese, cazzo, in tedesco grasso) a cant (omofona di cunt, fica: ma lato in olandese).

La segnalazione mi ha ricordato i casi dei prodotti che han dovuto cambiar nome perché somigliavano a parole volgari in un altro Paese: come la Ford Pinto che dovette cambiar nome in Brasile, perché in portoghese pinto significa cazzo. Racconto diversi casi del genere sul mio libro.
Qui, invece, ho voluto fare una ricerca in onore dei tanti traduttori che seguono questo blog (grazie!). Ho cercato assonanze fra le principali parolacce italiane e le parole (neutrale) di altre lingue, usando Google Translate: un metodo empirico, forse impreciso, ma è l’unico che conosco. Il risultato? Ho trovato 27 espressioni che in italiano avrebbero un senso volgare, ma in altre lingue no. Quasi metà di loro arrivano dai Paesi nordici, in particolare dalla Finlandia: qui potete dire, senza scandalizzare nessuno, “katso merta” (guarda il mare), “katso sukkia” (guarda i calzini) e “katso matto” (guarda il tappeto)…

Ecco l’elenco dei falsi amici che ho raggruppato per categorie: buon divertimento. Se vi piace, potete anche fare un viaggio fra le città del mondo che hanno un nome (involontariamente) volgare: ne ho parlato qui.

SESSO MASCHILE

katso = guarda (finlandese)

katze = gatto (tedesco). La frase “Il mio terzo gatto nel carbone” in tedesco suona: “Meine dritte Katze in Kohle”.

minkia = visone (rumeno, albanese) = nostro (corso)

kojon = mano (lituano)

 

SESSO FEMMINILE

fika2

Slogan involontariamente comico di un caffè svedese.

fika = bevande, rinfreschi, pausa caffè (svedese)

fica = è, resta, rimane (portoghese)

tette = solo, appena (curdo)

 

INSULTI SULL’ETICA SESSUALE

porkka = bastoncino da sci (finlandese)

vakka = cofanetto di legno (finlandese)

zokola = podio (albanese) = piedistallo (russo)

troja = tre (bosniaco) = maglione (tröja, svedese)

puttana = stracci (usbeco)

frouxo = sciolto, allentato (in portoghese ha la stessa pronuncia di frocio)

 

AREA SCATOLOGICA

zokola

Zokola: fabbrica di cioccolato in Belgio.

kago = auto (giapponese)

merta = mare (finlandese)

merda = mossa, passaggio (bulgaro) = merenda (svedese)

stronzo = stronzio (russo: elemento chimico)

kakare = scritto (giapponese) = torte (norvegese)

kakata = cacao (bulgaro)

 

GLUTEI

kulor = perline (svedese)

kuulo

Pubblicità di apparecchi acustici in Finlandia: “kuulo” vuol dire “udito”.

kuulo = udito (finlandese)

kulo = corsa (giavanese)

kulho = ciotola (finlandese)

 

ATTI SESSUALI

pompino = assolo (hawaiano)

skopare = paio di scarpe (norvegese)

inkulo = recupero crediti (norvegese) = in questo (zulu)

fankulo = amaca, dondolo (curdo)

A proposito di assonanze volgari, segnalo questa versione in finlandese della canzone “Guarda che luna” di Fred Buscaglione. Il ritornello suona così: Hopeinen kuu luo…. da sentire.

vito tartamella

vito tartamella

7 Comments

  1. E’ meritoria la tua costante ricerca che ha arricchito un po’ tutti noi tuoi assidui lettori. E’ un patrimonio che si accumula e ti consentirà di potere fare altre osservazioni e nuove teorie, e nuovi paralleli.
    Ti rinnovo i miei complimenti per tanta tenacia e la efficacia della tua ricerca. Buon lavoro.

  2. Veramente grande! Tanto per aggiungere carne al fuoco, ho un paio di espressioni simpatiche dal tedesco. Essendo veneto questo è la mia preferita: Wein Monat (pronunciato proprio come vai in mona), che significa mese del vino. Un’altra stupenda, ma completamente senza senso è die katze in kuli ( il gatto nella penna biro)!

  3. Aggiungo che la svezia non è solo un paese pieno di fika ma anche di troja (maglione)

  4. Bella iniziativa, veramente curiosa e penso anche che ci sia un gran lavoro dietro. Bravi.
    Ma volevo farvi notare una cosa riguardo il MINKIA.
    Conosco abbastanza bene il Rumeno e sinceramente una K in una parola rumena m’è sembrata subito strana.
    VISONE in Rumeno si dice “nurcă”. La parola “minkia” non credo proprio che esista in quella lingua.

    Vedete un po’……..
    Sperando di essere stato utile vi saluto.

    • Grazie dei complimenti: è vero che c’è un gran lavoro dietro (e una sola persona!!! Io). Ho fatto un ulteriore controllo usando Google translate: in effetti, mink in rumeno significa davvero visone. E Google accetta anche minkia: quindi, fino a più autorevole prova contraria ribadisco la correttezza di quanto ho scritto. Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *