0

I commenti dei lettori speciali

ecoCaro Tartamella,
mi sto molto godendo il suo libro. Naturalmente nessuna delle parole che lei propone può essere usata per esprimere il mio apprezzamento.
Cordiali saluti
Umberto Eco*
* semiologo, filosofo, scrittore…. c’è bisogno di presentarlo?

 

roberto_benigni“Tartamella! E son Roberto Benigni! Ho ricevuto il suo libro….Un filo rosso che dai Babilonesi porta a me… ma è meraviglioso! Una cosa bellissima! Grazie! E poi ci sono tantissimi spunti, c’è molto da approfondire… Bravo! Ciao!”.

Roberto Benigni durante la telefonata più emozionante della mia vita

 

Aman_2009PAROLACCE is a wonderful work! It demonstrates years of serious research, and its sources are well documented. During the 40 years that I have spent studying “bad words” in 200 languages, I have never found a book that covers so many topics — from anthropology and linguistics to psychology, religion, sociology and zoology — all written in a pleasant-to-read style for the layman but also containing so much serious scholarship to make PAROLACCE a required textbook for university courses. Caro Vito, your book is a masterpiece and will become a best seller! My congratulations!
[Il libro “Parolacce” è un lavoro meraviglioso! Dimostra anni di ricerca seria, e le sue fonti sono ben documentate. Nel corso dei 40 anni che ho dedicato allo studio delle “brutte parole” in 200 lingue, non ho mai trovato un libro che affronti così tanti argomenti – dall’antropologia e dalla linguistica alla psicologia, religione, sociologia e zoologia -tutti scritti in uno stile piacevole da leggere per un profano ma anche con così tanta erudizione da fare di “Parolacce” un libro di testo necessario per corsi universitari. Caro Vito, il tuo libro è un capolavoro e diventerà un best seller!] Congratulazioni!
Prof. Dr. Reinhold Aman*
Santa Rosa, California, USA

* linguista, fondatore e direttore di “Maledicta“, l”unica rivista mondiale di studi scientifici sul turpiloquio. Vende 100mila copie in 78 Paesi, da 28 anni

Timothy-Jay

 

Good luck with the book. Hope it sells a million fucking copies.
[Buona fortuna con il libro. Spero che venda un milione di fottutissime copie.] Timothy Jay*
* docente di psicologia al Massachusetts College of Liberal Arts, uno dei maggiori esperti mondiali nello studio del turpiloquio

 

 

lagorgetteI really enjoyed your book, it is a great, neat and precise study, and it’s also a very enjoyable reading, even for italian beginners like me. This excellent book provides a brilliant choice of examples, well chosen and commented.
[Il tuo libro mi è piacuto davvero, è un grande, ordinato e preciso studio, ed è anche molto gradevole da leggere, persino per principianti in italiano come me. Questo eccellente libro offre una scelta brillante di esempi, ben scelti e commentati].
Dominique Lagorgette*
* docente di scienza del linguaggio e responsabile del laboratorio di pragmasemantica dell’insulto all’Université de Savoie, Francia: è il più prestigioso centro europeo di studi universitari sul turpiloquio.

 

Vito carissimo,
è stato per me un onore ricevere il tuo libro stupendo, documentatissimo e soprattutto godibile, fresco, interessante. In una sola parola: bello! E’ un libro che conserverò tra le cose più care e che a Natale regalerò in grandi quantità.

Menico Caroli*
* docente di papirologia greca all’università di Foggia, autore del libro “Proibitissimo! Censori e censurati della radiotelevisione italiana

 

Gent.mo dr. Tartamella,
grazie moltissimo per l’invio del suo libro divertente, gustoso e mi pare anche istruttivo. Con viva cordialità,

Alessandro Roccati*
* docente di egittologia all’università di Torino

Caro Tartamella,
ho letto con gran piacere il suo lavoro e l’ho molto apprezzato, divertendomi molto. Mi sono concentrato soprattutto sugli aspetti linguistici e letterari piuttosto che su quelli sociologici (per motivi di mia competenza). Mi è piaciuto il taglio generale che coniuga un approccio giornalistico e diretto con la seria padronanza della materia. E’ degna di lode la gran mole di informazioni, riferimenti e citazioni, tutte precise e accurate (mi riferisco a quelle letterarie di mia conoscenza). Ne emerge un gran lavoro di archeologia delle zone più torbide della nostra (e non solo) lingua e della nostra letteratura (che sono anche i territori di mio gradimento). Spero che il taglio “divulgativo” del Suo lavoro possa avvicinare qualche lettore ad alcune zone della letteratura troppo trascurate (dalla scuola, dall’accademia, dal perbenismo e così via).
Spero che PAROLACCE ottenga il successo che merita e spero ci siano ancora occasioni di parlare di parole e parolacce.
Giovanni Casalegno*
* linguista, esperto nello studio del turpiloquio, autore dei libri “Dizionario storico del lessico erotico”, “Brutti, fessi e cattivi”, “Scrostati gaggio!”

vito tartamella

vito tartamella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *